Articoli
ILLUMINIAMOCI CONTRO LA SUDDITANZA VATICANA A MESTRE IL 18 APRILE Stampa E-mail

ILLUMINIAMOCI: Versetti anticlericali

 

Presentazione del libro a cura dell’autore Ciro Verrati (presidente di Laicitalia e dirigente di Democrazia Atea)

GIOVEDI’ 18 APRILE a MESTRE alle ore 17.30 presso la nostra sede di Via Napoli 49/a

Quante volte ci siamo detti che dovremmo esternare di più il nostro diritto alla critica dell’ingerenza del Vaticano nel nostro Stato di diritto repubblicano? Ma come senza essere tacciati di essere anticlericali, estremisti e non libertari?

Ciro ci ha provato in rima, con il suo libro “Illuminiamoci”, intrigando il lettore attraverso la poesia con la prima parte del suo libro per metterlo in guardia dalla sudditanza, e indirizzandolo poi alla conoscenza puntuale della commistione malata tra Stato italiano e la religione cattolica, privilegiata tra tutte, e anche ben sovvenzionata, che rema contro il progresso sociale  e culturale  e contro i diritti umani, come ben spiega l’autore nella corposa appendice.

Insomma, un piccolo libro per una grande idea illuminista di libertà.

L’ingresso è libero. Seguiranno brindisi e cicchetti illuminanti!

 

 
UAAR VE: 8 LETTERA PUBBLICA, 11 EARTH SYSTEM Stampa E-mail

ti invitiamo la prossima settimana a due nuovi appuntamenti, uno a Venezia per la visita del papa dei cattolici sui costi della chiesa, e uno a Mestre sul sistema terra.


LUNEDI' 8 APRILE a VENEZIA,
alle ore 17.30 presso la nostra sede di Campo Margherita


PREPARAZIONE LETTERA DA PUBBLICARE SU UN QUOTIDIANO LOCALE
RIGUARDO AI COSTI DELLA VISITA DI BERGOGLIO, E NON SOLO
La macchina organizzatrice è già partita per la visita a Venezia del 28 aprile del sovrano Bergoglio. Una visita di 5 ore, tra piazza san Marco e Biennale, con un preventivo di spese comunali di ben 500.000 euro, alle quali aggiungere i costi militari di difesa e il trasporto (tutto a carico dei cittadini italiani). Una bella gocciolona in più ai 6 miliardi  che lo Stato italiano elargisce ogni anno al Vaticano.
Per questo motivo il circolo ha deciso di preparare una lettera (annuncio a pagamento), da pubblicare su un quotidiano locale, per ribadire la nostra contrarietà a questo genere di spese che privilegiano uno Stato già ricco e, peraltro, retto da un sovrano.
Porteremo una bozza che potrà essere rivista durante la riunione. L'entrata è libera.



GIOVEDI' 11 APRILE a MESTRE,
alle ore 17.30 presso la nostra sede di Via Napoli 49/a


proiezione video EARTH SYSTEM
e incontro con l'autore prof. ANDREA BERGAMASCO (fisico oceanografico e ricercatore C.N.R.)
Nel 1972 il meteorologo Edward Lorenz diede questo arguto titolo ad un suo articolo scientifico: "Prevedibilità: il battito d'ali di una farfalla in Brasile scatena un tornado in Texas?". Cioè, voleva significare, che la terra è un sistema complesso dove un cambiamento ne può provocare un altro, anche distante di spazio e di forma.
L'interessante video, della durata di circa 20 minuti, del prof. Andrea Bergamasco va ben oltre le farfalle, e metterà in luce gli equilibri naturali del sistema terra, ma indicherà pure dove l'azione degli esseri umani, non proprio un battito di ali, stia provocando, specie negli ultimi secoli, gravi sconvolgimenti e  forti reazioni.
Dopo la proiezione, l'incontro con l'autore permetterà di porgli eventuali domande.
La presentazione dell'evento è a cura di Enrico Bizio.
L'entrata è libera. In allegato la bella locandina tratta da un fotogramma del video Earth System.
Sempre liberi di non credere
Circolo UAAR di Venezia

 

 
Video che sconvolge il pensiero comune di cosa sia la memoria. Stampa E-mail

Proponiamo un Video che sconvolge il pensiero comune di cosa sia la memoria.
Lo abbiamo scovato perché come Uaar Venezia dovevamo ospitare il prof. Giorgio Vallortigara per una sua conferenza in febbraio 2024 per il Darwin Day al Candiani di Mestre.
Si tratta di una conferenza tenuta “in ghingheri” all’Università di Udine per la Consegna dei Diplomi di Dottorato di Ricerca il 20 gennaio 2023
-
Il cervello, la memoria e l'apprendimento
Giorgio Vallortigara
Professore di Neuroscienze
Center for Mind/Brain Sciences
Università degli Studi di Trento
-
Il video dura solo una mezz’oretta.
Nella prima metà ci sono alcuni filmati che possono essere indigesti per gli esperimenti sui cervelli degli animali coinvolti,
mentre la seconda metà è dedicata specificatamente alla memoria ...
che sembra non aver niente a che fare con i neuroni (c’è memoria anche senza neuroni!) e neanche con le loro connessioni, ma che potrebbe essere addirittura interna alle cellule…qualcuno ha ipotizzato possa essere legata agli acidi nucleici (DNA)
-
Questo il link

 

 
Proposta di lettura: Yuval Noah Harari Homo Deus 2015 Breve storia del Futuro Stampa E-mail

Yuval Noah Harari
Homo Deus 2015

Breve storia del Futuro

Presentazione ufficiale:
Come nel libro precedente, Sapiens. Da animali a dèi. Breve storia dell'umanità, Harari analizza il corso della storia descrivendo gli eventi e le singole esperienze umane, insieme a questioni etiche derivanti dalla storia. Nel libro, vengono esaminati molti aspetti filosofici, quali l'esperienza umana, l'individualismo, le emozioni umane e la coscienza. Allo stesso modo, il libro presenta le attuali capacità e le conquiste dell'umanità. Nel corso del XXI secolo, l'umanità tenterà di impiegare le sue conoscenze in modo significativo allo scopo di guadagnare la felicità, l'immortalità e poteri simili a quelli di Dio. In tutto il libro, Harari specula apertamente in vari modi su come questa ambizione possa essere realizzata nel futuro sulla base delle esperienze passate e del presente.

Proposto da Dario D.T. con questi appunti:
Dopo il prodigioso Sapiens, mi sono finalmente deciso ad affrontare l’Homo Deus di Harari, una “Breve storia del futuro”.
In realtà si delineano tanti possibili scenari futuri, in una sorta di guida di quello dove l’umanità potrebbe andare a parare.
La scrittura è discorsiva piuttosto che tecnica, e nel complesso ci sono numerosi spunti interessanti che credo nel loro complesso lascino una traccia significativa.


 
Proposta di Lettura: David Wallace-Wells La terra inabitabile 2019 Stampa E-mail

David Wallace-Wells
La terra inabitabile

(2019, letto nel 2024)
Una storia sul futuro
Mondadori

Presentazione ufficiale:
David Wallace-Wells ci offre una mappa dettagliata del futuro del pianeta attraverso il resoconto dei molteplici «effetti a cascata» del riscaldamento globale e delle sfide che esso comporta. Lo scenario prefigurato dagli studi disponibili è sconfortante, difficile da raccontare nella sua complessità. Soprattutto rimane incerto come, e quanto rapidamente, gli esseri umani reagiranno al disastro. Un libro terrificante, ma anche un appassionato invito all’azione. Perché, per quanto avvelenato, il nostro pianeta è destinato a sopravvivere. L’umanità, invece, ha solo una possibilità per immaginare un insieme di soluzioni tecnologiche, politiche e comportamentali che le permettano di preservare il proprio futuro. Nonostante tutto, possiamo ancora farcela.

Proposto da Dario D.T. con questi appunti:
Finalmente mi son deciso a leggerlo, avevo anche l’edizione originale inglese, ma ho preferito leggere la traduzione italiana. Terribile.
Io passo da catastrofista… ma lui di più; non riuscivo a leggere più di un capitoletto alla volta. È difficile accettare quanto stupida sia la specie umana, forse dovrei fregarmene completamente e cercare di passare alla meno peggio gli ultimi anni che mi restano.
La parte generale sull’effetto cascata, poi la disamina dei singoli effetti e dei loro possibili sviluppi e fin qui va bene.
Le parti finali invece, più di ragionamenti complessivi, le ho trovate via via più pesanti e dopo un po’ ho sorvolato.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 77