Articoli
Il dolore nella Sanità Stampa E-mail

Martedì 4 maggio alle ore 17,30, presso la sede UAAR di Venezia si terrà una discussione su

IL DOLORE NELLA SANITA’

introdotto da Silvio Vespignani

Un incontro, un dibattito, che coniugherà i vari aspetti di una realtà diffusa ma a volte nascosta. Il dolore nella sanità: sembrerebbe fin troppo facile affermare che è da lenire, da alleviare, da affrontare per il benessere generale dei pazienti e della società. E’ sempre così?

 
"Noterelle e Schermaglie" Stampa E-mail

Pubblichiamo con piacere questo interessante articolo sulla RU-486, inviatoci dalla Dott.

Nadia Maria Filippini, storica, Società Italiana delle Storiche.

“NOTERELLE E SCHERMAGLIE” di Nadia Maria Filippini

..... il nocciolo della questione, origine di tanta ostilità ed ostracismo verso la scoperta farmacologica, è quello enunciato con chiarezza dalle gerarchie vaticane: il rischio che la semplificazione terapeutica possa portare ad una banalizzazione dell’aborto o peggio ad un aborto autogestito, con l’inevitabile conseguenza di un aumento delle interruzioni di gravidanza ….. La RU486 insomma quale “pesticida umano”, “aspirina di Erode”, come si legge in alcune riviste cattoliche…..

….. un’ultima osservazione riguarda la deriva politica del nostro paese, che su questo terreno sembra allontanarsi sempre piú dall’Europa, sull’onda di una volontà di abbraccio con le gerarchie vaticane, dettata – si sottolinea – non da subalternità, ma da profonda sintonia di intenti. Anche in questo caso, purtroppo, nulla di nuovo. Siamo abituati al proporsi e riproporsi di «sante alleanza» tra politica e Chiesa, quando l’oggetto della biopolitica è il corpo femminile.

Leggi tutto l’articolo (file .pdf)

 
Presentazione di "Lussuria" di G.Giorello Stampa E-mail

Giovedì 29 Aprile 2010, alle ore 18,00, presso l’ Ateneo Veneto in Campo S.Fantin a Venezia, il filosofo scrittore Giulio Giorello presenta il suo libro

“Lussuria” ed. il Mulino 2010.

Giulio Giorello è docente di Filosofia della Scienza presso l'Università degli Studi di Milano. Altre le sue pubblicazioni: "Di nessuna chiesa" (Raffaello Cortina, 2005), "Introduzione alla filosofia della scienza" (Bompiani, 2006), "Libertà. Un manifesto per credenti e non credenti" (con D. Antiseri, Bompiani, 2008), "Lo scimmione intelligente" (con E. Boncinelli, Rizzoli, 2009).

"Solo per colpa di cristiani impostori la lussuria è stata classificata tra i crimini". Così si esprime Sade sul finire del Settecento, quando i "lumi" della Ragione stavano cedendo il posto alle "lanterne" del Terrore. Si potrà concordare o no con il Divin Marchese, ma la lussuria,

 
Tutti a vedere "AGORA" Stampa E-mail

E’ finalmente arrivato nelle sale cinematografiche d’Italia, il film di di Alejandro Amenabàr, Agora, sulla storia di Ipazia.

Rachel Weiisz interpreta la figura di questa donna che era filosofa, astronoma, matematica, musicologa e medico e che fu fatta massacrare in strada.

Ipazia inventò l’astrolabio, il planisfero e l’idroscopio e fu la principale esponente alessandrina della scuola neoplatonica. In una Alessandria d’Egitto del IV secolo d.c., provincia di un Impero Romano in disfacimento,.....

 
Concorso foto, aggiornamento n° 1 Stampa E-mail

primoprovvisorio

Da qualche tempo questa foto mantiene la prima posizione nella classifica provvisoria, perché oltre ad emozionare per la sua bellezza intrinseca, esprime effettivamente ciò che il concorso intende ottenere: comunicare con le immagini la visione atea ed agnostica del mondo.

Comunicazione ai concorrenti: poiché continuano ad arrivare numerose foto dai contenuti poco attinenti al tema del concorso, si è pensato di aggiungere la possibilità di un voto per segnalare che la foto viene giudicata "Fuori tema".
Se la vostra foto viene considerata fuori tema da molte persone apparirà la scritta "Fuori tema" e potete decidere di ritirarla dal concorso e di sostituirla con una più appropriata, ma per una sola volta.
Precisiamo che la posizione "Fuori tema" può essere transitoria in quanto altre persone possono decidere di votare la foto in questione non assegnando un "Fuori tema" e facendola quindi rientrare in concorso.

Per vedere le foto, votare, leggere il regolamento e partecipare al concorso, andate su www.uaar.it/uaar/concorsofoto

Per esprimere con un’immagine la “libertà di non credere” le foto dovrebbero rappresentare principalmente

 
«InizioPrec.61626364656667686970Succ.Fine»

Pagina 70 di 77