Articoli
UAAR VE: LUNEDI' 21 A VENEZIA TAVOLO SBATTEZZO E SEGRETO DI TEMPLARE Stampa E-mail


LUNEDI' 21 OTTOBRE
DOPPIO APPUNTAMENTO
A VENEZIA DORSODURO 3686

ORE 16-18 davanti alla sede del circolo Uaar di Campo Margherita
Tavolo informativo UAAR dedicato allo SBATTEZZO

Sbattezzarsi, un gesto di coerenza e rivendicazione di chi, ateo o agnostico, non intende venire considerato appartenente e suddito della Chiesa Cattolica.

 

ORE 18,00 a seguire, dopo il tavolo informativo, nella Sede di Campo Margherita
Presentazione del libro
SEGRETO DI TEMPLARE - Romanzo storico
a cura dell'autore Puccio Migliaccio, scrittore, regista, compositore, cantante, studioso...

Più che intrigante il trailer: Un caleidoscopio di secoli/ Segreti perniciosi/ Pericolosi come tigri,/ Sette di assassini,/ Rocamboleschi amplessi,/ Personaggi picareschi,/ Rimarrete a bocca aperta/ Non mancate!

Ce ne è proprio da essere curiosi.

Sempre liberi di non credere - Circolo Uaar di Venezia

 
UAAR VE - MESTRE 17 OTTOBRE PRESENTAZIONE LIBRO NATURA IN CITTA' Stampa E-mail

GIOVEDI' 17 OTTOBRE ORE 17,30

nella bella sala dell'Officina del Gusto via P. Sarpi 32 Mestre (laterale Piazza XXVII Ottobre)
presentazione del libro

NATURA IN CITTA' - La biodiversità urbana nella Pianura Veneta

a cura dell'autore Michele Zanetti, saggista, scrittore, naturalista, fotografo...

Scrive nella premessa Michele Zanetti: “L’origine degli insediamenti stabili realizzati dall’uomo è antichissima e parimenti lo è la comunità vivente, formata da piante e animali selvatici, che ha scelto la convivenza con l’uomo stesso”.
Questa convivenza con piante e animali che colonizzano spontaneamente luoghi e spazi urbani, insieme all’azione umana che tenta di escludere alcune specie, considerandole dannose, e immetterne altre, considerate invece in modo utilitaristico o positivo, crea un habitat e una biodiversità davvero particolare, a volte nascosta e sorprendente.
Insomma, le città risultano come opere vive, e non solo di fattura umana, appagandoci di presenze da rispettare come piccoli doni che forse neppure ci meritiamo.

 
PROPOSTE DI LETTURA OTTOBRE 2019 Stampa E-mail

PROPOSTE DI LETTURA OTTOBRE 2019

a cura di Gianni G.

 

MAURO PESCE - Il cristianesimo,Gesù e la modernità

RAFFAELE CARCANO - Storia dell'antilaicità

WILLIAM S. BURROUGHS - PASTO NUDO

 
UAAR VE - 3 OTTOBRE MESTRE LIBRO NON C'E' FEDE CHE TENGA Stampa E-mail

Giovedì 3 ottobre ore 17.30, a Mestre
Sede Uaar-VE di Via Napoli, 49/A

COMMENTO AL LIBRO DI CINZIA SCIUTO
NON C'E' FEDE CHE TENGA

a cura di Gianni Gasparini

Oggi in Europa viviamo in società sempre più disomogenee dal punto di vista etnico, religioso e culturale. Una situazione inedita di tali dimensioni che impone di ripensare le forme della convivenza. Secondo Cinzia Sciuto, la strada da percorrere per una convivenza capace di ospitare la disomogeneità senza violarla è quella di una visione etica e politica radicalmente laica. Ma che cosa significa essere laici? La laicità è l'insieme delle condizioni che consentono alle diverse espressioni religiose (e più in generale alle diverse visioni del mondo) di esprimersi in una società pluralistica. Condizioni che definiscono una cornice entro la quale viene garantita la libertà di religione ma che allo stesso tempo stabiliscono princìpi ai quali non si può derogare in nome di nessun Dio. La laicità dunque non come polo di una simmetria, ma come condizione prepolitica della convivenza civile in una società disomogenea. Un saggio contro le pretese velleitarie del multiculturalismo, che tenta di promuovere il riconoscimento e il rispetto dell'identità linguistica, religiosa e culturale delle diverse componenti etniche di una società, perdendo però di vista che soggetto titolare di diritti è solo ed esclusivamente il singolo individuo e non i gruppi. Sciuto capovolge l'ordine di priorità: è l'individuo a essere portatore d'identità e appartenenze, non è l'appartenenza che definisce l'individuo. (dal risvolto)

 
UAAR VE - MESTRE GIOVEDI' 19 LIBRO LA LIBERTA' DI ESSERE DIVERSI Stampa E-mail

GIOVEDI' 19 SETTEMBRE
SEDE UAAR MESTRE, Via Napoli 49/A
ore 17,30
Commento e dibattito  sul libro di Lamberto Maffei
”La libertà di essere diversi”,

Il Mulino 2014

a cura di Giovanni Montesanto e Stefano Paparozzi.

Dalla 4a di copertina

Quanto del nostro comportamento e delle nostre scelte è determinato dal nostro patrimonio genetico e quanto invece dall'ambiente in cui viviamo, dalla cultura in cui siamo immersi? Certamente i geni ci fanno essere come siamo: statura eretta, occhi in posizione frontale e, non ultimo, un grande sviluppo della corteccia cerebrale; ma forse pensieri, emozioni, comportamenti, atteggiamenti non dipendono solo da caratteristiche geneticamente determinate. La questione rimane a tutt'oggi aperta e incerta; affrontandola, questo libro propone una riflessione profonda sugli scenari aperti dalle scoperte delle nuove "discipline del cervello".

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 59