Consegnata alla cittadinanza la “Sala del Commiato”
Consegnata alla cittadinanza la “Sala del Commiato” Stampa E-mail

Comunicato Stampa

Consegnata la sala per i funerali civili

 

Venezia, 11 marzo 2010

I veneziani non credenti o comunque non interessati a un funerale religioso possono ora usufruire di una sala in cui organizzare cerimonie civili dignitose e aperte ad amici e conoscenti.

La sala è stata consegnata alla cittadinanza giovedì 11 marzo dagli assessori Mara Rumiz (Lavori Pubblici) e Pierantonio Belcaro (Ambiente).

Erano presenti i rappresentanti del circolo veneziano dell’Uaar (Unione degli atei e degli agnostici razionalisti), che assieme alla Socrem (Società per la cremazione) avevano chiesto e ottenuto l’interessamento del Comune per l’assegnazione di un luogo destinato alle cerimonie civili.

La sala, spaziosa, riscaldata e dotata di un microfono, si trova nell’ex refettorio del convento dei camaldolesi di San Michele in isola e vi si accede attraverso i magnifici chiostri che accolgono i visitatori all’entrata del cimitero.

Il coordinatore del circolo Uaar di Venezia, prof. Franco Ferrari, ha ringraziato gli assessori per l’interesse dimostrato verso una necessità fortemente sentita da una parte sempre crescente della cittadinanza.

Chi intendesse servirsi della sala non dovrà fare altro che manifestarne l’intenzione agli impresari di pompe funebri, che sono stati tutti informati dal Comune delle semplici procedure necessarie. Le volontà dei propri cari potranno così essere rispettate senza che la ricerca di un luogo adatto costituisca motivo di ulteriori ansie e preoccupazioni nei difficili momenti del commiato.

Per il circolo Uaar di Venezia

Il responsabile per la comunicazione, Paolo Lanapoppi

 

Aggiungi commento

I soci registrati, prima di inviare un commento, devono accedere con login e
password dall'apposito modulo LOGIN in basso a sinistra.

Se non sei socio i tuoi commenti potranno essere pubblicati dopo approvazione dei moderatori, e pertanto potrebbe trascorrere un po’ di tempo.

La scelta delle notizie e i commenti eventualmente espressi dai curatori
o dai visitatori non rappresentano necessariamente l’opinione dell’UAAR.

Codice di sicurezza
Aggiorna