Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

Valori della Laicità

Per il ciclo “LE STRADE DELLA RAGIONE”

il 28 Gennaio alle ore 17,30 presso il “Centro Culturale Candiani” di Mestre si terrà un incontro sul tema:

Valori della laicità:

l’agire individuale e sociale nell’ “Etica senza Dio”

a cura di MARINA MARUZZI

Non solo non è vero che senza Dio non può darsi l’etica ma anzi è solo mettendo da parte Dio che si può avere una vita autenticamente morale (Eugenio Lecaldano, Un’etica senza Dio, Laterza 2006)

Prendendo le mosse da un’analisi storico-critica del concetto di etica, l’incontro intende avviare una riflessione in merito a valori ed azioni tutti terreni”.

Solo il deciso rifiuto di ogni forma di trascendenza, può infatti promuovere una reale cura per il ben-essere e l’emancipazione dei corpi e delle menti delle donne e degli uomini.

Perché solo la libertà di scegliere, scevra dal senso del peccato e del conseguimento di un premio ultraterreno, fonda un agire autenticamente morale

 
Rotonda ed umiliazione

Non è niente di speciale l’inaugurazione di una rotonda alla presenza di un cardinale.
Forse, è vero, non era il caso di darsi tanto da fare, ci sono cose ben più gravi e onerose.
Eppure per me, esserci stata, è stata un’esperienza particolare che proprio così non avevo mai provato.
Tornando a casa ho ripensato a cosa mi avesse fatto tanto effetto.

 

Non la presenza numerosa dei poliziotti che ci hanno subito individuato e direttamente intimato di non manifestare, di non distribuire volantini, di non “indossare” adesivi, di non eseguire alcuna azione che potesse essere interpretata come un’espressione di contrarietà all’evento.
Non il fatto che i poliziotti ci abbiano accerchiato,  seguito ogni nostra mossa, ripreso con una telecamera e alla fine della manifestazione fermato per visionare le foto che avevamo scattato.

 
Benedetta Rotonda

Ancora una volta serve un cardinale per benedire e inaugurare un'opera pubblica realizzata con il denaro dei cittadini.

Tutto pronto per la cerimonia. Sparita la scoveniente modella in bichini del manifesto a 200 metri dall'opera, posizionati i cartelli e la segnaletica (clicca sulla foto).  La Ditta Brusutti patrocinata da Comune,  Provincia e Regione invita tutti a partecipare, ... anche il sindaco invita i cittadini... grazie ci saremo!  Riportiamo di seguito la nostra lettera inviata ai giornali e pubblicata sulla Nuova Venezia il 19.01. Per completezza, leggi anche il bellissimo articolo sulle Ultimissime UAAR del 16 genaio 2011. La lettera:

Ah! Benedetta rotonda, quanti problemi imbarazzanti. Eh sì, sono proprio sconvenienti e imbarazzanti per il Comune di Venezia questi manifesti pubblicitari muniti di regolare permesso di affissione a Mestre, ma lo diventano solo se arriva un importante esponente religioso.

 
DIRITTO NELLE SCUOLE ALL'ORA ALTERNATIVA A QUELLA DI RELIGIONE

 

E' stata pubblicata, a partire dal 14 gennaio, una informativa su quattro settimanali di larga tiratura (ad es. Il Venerdì di "La Repubblica"), l'informativa sul diritto nelle scuole alla scelta dell'ora alternativa a quella di religione.

Se vuoi contribuire a questa importante ma onerosa inserzione vai sul sito nazionale uaar

 
SCATENIAMOCI....dalle Bibbie a scuola!

 

Ecco la mail che abbiamo inviato per CREARE UNA CATENA DI PROTESTA alla regalia della Regione Veneto di una Bibbia a scuola per ciascun alunno delle elementari.

OGGETTO:
Ti chiediamo di inoltrare questa mail e gli allegati a genitori e amici che possano trasmetterlo ad altri genitori … Scateniamoci.
Grazie.

La cattiva notizia è che …..

 
La scienza e la tecnica hanno un'etica?

A PROPOSITO DELLA RIVOLUZIONARIA SCOPERTA DI VENTER E SMITH :

LA SCIENZA E LA TECNICA HANNO UN’ ETICA ?

di Gianfranco Vazzoler

Primario ospedaliero – laurea in filosofia e laurea in bioetica – socio UAAR-VE

Ciò che è veramente inquietante non è che il mondo si trasformi in un completo dominio della tecnica.Di gran lunga più inquietante è che l’uomo non è preparato a questo radicale mutamento del mondo.
Di gran lunga più inquietante è che non siamo ancora capaci di raggiungere, attraverso un pensiero meditante, un confronto adeguato con ciò che sta realmente emergendo nella nostra epoca.”

Heidegger - L’abbandono - 1959

Abitiamo il mondo della tecnica.

La tecnica è il nostro mondo ; si chiede se le categorie finora assunte valgano ancora cioè le categorie dell’età pre-tecnologica o non siano state oltrepassate per descrivere l’uomo di oggi storicamente diverso. La tecnica non è neutra nel determinare l’uomo di oggi.Siamo immersi nel mondo della tecnica e essa condiziona il tutto ; non possiamo essere così ingenui da credere di essere indipendenti da essa. Il mondo è organizzato tecnicamente , è il nostro ambiente , non possiamo scegliere , si è dentro....

 
Monicelli e il suo esempio.

In ricordo del regista Monicelli recentemente scomparso pubblichiamo una bella pagina tratta dal n°9 della rivista “NonCredo”, (edita dalla Fondazione “ RELIGIONsFREE).


 
«InizioPrec.81828384858687888990Succ.Fine»

Pagina 84 di 94