Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

La Curia veneziana: diritti civili solo alle coppie sposate

La Curia ancora contro le convivenze. Secondo il Patriarcato di Venezia è “discriminante” la delibera che parifica ogni tipo di convivenza per l’assegnazione degli alloggi.

La Curia «boccia» il bando casa di Paola Vescovi (fonte “Corriere del Veneto.it” )

VENEZIA — Il termine, secco secco, è scritto nero su bianco in una nota ufficiale diramata ieri: «Discriminante». Così il Patriarcato di Venezia — esprimendo «disagio e contrarietà» — definisce il provvedimento del consiglio comunale che nel nuovo regolamento per l'assegnazione di alloggi pubblici inserisce fra i beneficiari di «punti premio» le coppie che si sono sposate o si sposano entro un anno dall’assegnazione ma anche quelle che convivono da più di un anno….. leggi tutto qui

 
Sanità:mancano medici e infermieri, invece assumono preti - Petizione on line

Vi invitiamo a sottoscrivere la petizione proposta dal Consigliere regionale Nicola Atalmi (socio UAAR)

Sottoscrivi:    http://www.petizionionline.it/petizione/le-usl-venete-assumano-medici-e-infermieri-non-preti/342

Nicola ci scrive : “A luglio avevo presentato un’interrogazione nella quale chiedevo qual è il costo che sostiene la collettività per pagare i sacerdoti che svolgono il servizio di assistenza religiosa ai malati.

A seguito della mia interrogazione la  Giunta ha ben pensato di stipulare un accordo con le Diocesi venete  per la regolarizzazione degli assistenti religiosi all’interno degli ospedali..........

 

 
Soddisfazione per il fronte ateo in Inghilterra

 

Un nostro socio ci segnala un interessante programma televisivo (in onda sull’ inglese BBC) che dimostra come può variare l’opinione del pubblico dopo aver assistito ad un dibattito su un determinato argomento.

Le mozioni proposte sono: "la chiesa cattolica è una forza positiva nel mondo?" e "L'ateismo è il nuovo fondamentalismo?". Vediamo come cambiano a nostro favore le risposte del pubblico dopo aver ascoltato i partecipanti all’incontro.

 
Sbattezzo: La sgarbata lettera di un parroco

In risposta alla richiesta di sbattezzo di un nostro socio, il parroco invia un’ irosa lettera in cui, dichiarandosi felicissimo di perdere una “pecorella”, pretenderebbe che il socio gli rifondesse l’ importo sostenuto per l’invio della raccomandata (€ 3,90).

Oltre l’ assurda richiesta di rimborso è da notare il tono maleducato usato da chi dovrebbe dare esempio di calma, indulgenza e comprensione.

Ma gli iracondi non vanno all’ inferno?

Leggi la lettera

(in edizione integrale, con qualche dato cancellato per garantire la privacy dei due protagonisti)

 

 
Raccolta articoli sulla sentenza sul crocifisso

Un nostro socio ci ha inviato questa interessante raccolta di reazioni e commenti sulla sentenza espressa dalla Corte Europea.

Cliccare sui nomi degli autori per leggere gli articoli:  

Andrea GagliarducciBarbara SpinelliLuca de CarolisLuca de Carolis 1

Marco PolitiMarco Politi 1 - Marco Travaglio

Paolo Flores d’Arcais Piergiorgio Odifreddi

 
Ora di religione : protestano i genitori

Il 27 novembre un gruppo di genitori della scuola media “Edera” di Chirignago, si sono ritrovati per ribadire l’importanza che vengano rispettati i diritti di chi ha scelto l’insegnamento di materie alternative alla religione.

E’ stato distribuito un volantino da una delegazione del circolo UAAR di Venezia intervenuta a sostegno dei genitori che protestavano per la mancanza di insegnanti per l’ora alternativa.

Vedi due articoli pubblicati sulla “Nuova” e su “Il Gazzettino” (files .pdf)

 

 
Raccolte 1307 firme per richiesta ufficio testamento biologico

Mercoledì 28 ottobre 2009, nelle salette consiliari di Ca’ Farsetti sede dell’Amministrazione Comunale di Venezia, rappresentanti dell’Associazione L. Coscioni, dell’Associazione Italiana Decisioni di Fine Vita, dei Radicali, di S&L e dell’UAAR di Venezia, hanno consegnato al capo di gabinetto del Sindaco Cacciari, fuori Venezia per impegni politici, dr. Maurizio Calligaro, un plico contenente 1307 firme di cittadini veneziani che chiedono che l’Amministrazione Comunale istituisca uno specifico ufficio al quale possano essere consegnate le “dichiarazioni delle anticipate volontà relative ai trattamenti sanitari – testamento biologico”.

 
«InizioPrec.8182838485868788Succ.Fine»

Pagina 84 di 88