Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

Tutti a vedere "AGORA"

E’ finalmente arrivato nelle sale cinematografiche d’Italia, il film di di Alejandro Amenabàr, Agora, sulla storia di Ipazia.

Rachel Weiisz interpreta la figura di questa donna che era filosofa, astronoma, matematica, musicologa e medico e che fu fatta massacrare in strada.

Ipazia inventò l’astrolabio, il planisfero e l’idroscopio e fu la principale esponente alessandrina della scuola neoplatonica. In una Alessandria d’Egitto del IV secolo d.c., provincia di un Impero Romano in disfacimento,.....

 
Concorso foto, aggiornamento n° 1

primoprovvisorio

Da qualche tempo questa foto mantiene la prima posizione nella classifica provvisoria, perché oltre ad emozionare per la sua bellezza intrinseca, esprime effettivamente ciò che il concorso intende ottenere: comunicare con le immagini la visione atea ed agnostica del mondo.

Comunicazione ai concorrenti: poiché continuano ad arrivare numerose foto dai contenuti poco attinenti al tema del concorso, si è pensato di aggiungere la possibilità di un voto per segnalare che la foto viene giudicata "Fuori tema".
Se la vostra foto viene considerata fuori tema da molte persone apparirà la scritta "Fuori tema" e potete decidere di ritirarla dal concorso e di sostituirla con una più appropriata, ma per una sola volta.
Precisiamo che la posizione "Fuori tema" può essere transitoria in quanto altre persone possono decidere di votare la foto in questione non assegnando un "Fuori tema" e facendola quindi rientrare in concorso.

Per vedere le foto, votare, leggere il regolamento e partecipare al concorso, andate su www.uaar.it/uaar/concorsofoto

Per esprimere con un’immagine la “libertà di non credere” le foto dovrebbero rappresentare principalmente

 
RU-486 : petizione on-line

ru486

Eccoci qua, proprio all’indomani delle elezioni amministrative regionali, per celebrare un funerale. Un funerale con commemorazione laica.

La pillola RU 486 recentemente approvata dall’Agenzia del Farmaco Italiana, che consente alle donne di affrontare il dramma dell’interruzione di gravidanza per via farmacologia anziché chirurgica, è infatti morta in due regioni italiane.

Questo almeno risulta dai proclami sbandierati in questi giorni dai neo-eletti governatori del Piemonte e del Veneto.

Sembra infatti che il metodo farmacologico, in uso da più di venti anni in Francia e da più di un decennio in altri Paesi europei, non possa essere utilizzato nelle strutture sanitarie pubbliche di queste regioni italiane per ragioni etiche e “morali”  addotte a me difficilmente comprensibili.

Per combattere queste prese di posizione leggi e sottoscrivi la petizione on-line.

Curioso notare come, tra gli annosi problemi che .......

 
Concorso Fotografico, una sfida all’immaginazione.

fotoCF

Il Circolo UAAR di Venezia ha ideato un concorso di fotografia tutto nuovo, on line, dal titolo esplicativo

“Liberi di non credere”

Per esprimere con le immagini la visione atea e agnostica del mondo. Possono essere inviate immagini che rappresentano superstizioni, discriminazioni, violenze e ingerenze delle religioni in ambito sociale, ambientale e scientifico, ma non solo.

Ad occhi aperti sulla vita, per cogliere gli attimi in cui si palesa un concetto, un pensiero.La sfida di saper materializzare, attraverso uno scatto, un’immagine, cosa si intende per libertà dalle imposizioni. Poi ci saranno le foto pubblicate e votate on line, la valutazione di una giuria, i premi, il possibile uso delle immagini negli eventi UAAR, ma soprattutto un piacere, e un sorriso di soddisfazione per essersi misurati con sé stessi e con la coerenza dei propri pensieri.

Se l’iniziativa vi piace fatela conoscere ai vostri amici, anche passando parola sui social network da voi preferiti.

Per vedere le foto, votare, leggere il regolamento e partecipare al concorso, andate su www.uaar.it/uaar/concorsofoto .

 
2000 firme contro l’assunzione dei preti in ospedale

2000firme

25/03/2010

Ieri a Venezia Nicola Atalmi (Consigliere Regionale) e Franco Ferrari (coordinatore del circolo Uaar di Venezia) hanno consegnato  2000 firme contro l’assunzione dei sacerdoti negli ospedali all’Assessore alla Sanità Sandro Sandri e al Patriarca di Venezia Angelo Scola.

La petizione era iniziata lo scorso novembre dopo che la Giunta aveva stipulato un accordo con il Patriarcato per l’assunzione dei sacerdoti negli ospedali  come assistenti spirituali  con lo stesso contratto degli infermieri professionali laureati (categoria D) e gli stessi benefici.

(Fonte www.atalmi.it )

 
Festa di Primavera e Spritz Ateo sul sagrato

primavera23/03/2010

Clicca sull’immagine per vedere altre foto.

Un carretto carico di pacchi, bandiere e colorate borsette. Gli struggenti scorci sulla vita di questa città fatta di canali, di finestre, di muri invecchiati, di ponti da attraversare con forza e determinazione. La pioggia fina, ma insistente, di marzo: la primavera a Venezia.

E là nel campo a (santa) Fosca, davanti a una grande chiesa che oscura maestosa ed egoista l’orizzonte e il cielo, costruiamo il gazebo, “vivo”, con volantini, caramelle, farfalle e fiori, e le vivacissime -nonostante l’umidità- scritte, manifesti e bandiere di UAAR.Ci facciamo coraggio…”ma quanto siamo bravi!”, ci diciamo. Il telo di nylon sul tetto e qualche ombrello per riparare .....

 
Consegnata alla cittadinanza la “Sala del Commiato”

Comunicato Stampa

Consegnata la sala per i funerali civili

 

Venezia, 11 marzo 2010

I veneziani non credenti o comunque non interessati a un funerale religioso possono ora usufruire di una sala in cui organizzare cerimonie civili dignitose e aperte ad amici e conoscenti.

La sala è stata consegnata alla cittadinanza giovedì 11 marzo dagli assessori Mara Rumiz (Lavori Pubblici) e Pierantonio Belcaro (Ambiente).

Erano presenti i rappresentanti del circolo veneziano dell’Uaar (Unione degli atei e degli agnostici razionalisti), che assieme alla Socrem (Società per la cremazione) avevano chiesto e ottenuto l’interessamento del Comune per l’assegnazione di un luogo destinato alle cerimonie civili.

 
«InizioPrec.8182838485868788Succ.Fine»

Pagina 82 di 88