Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

VENERDI' 16 SETTEMBRE ore 17,30 MESTRE al CANDIANI :Gli italiani e il crocifisso di Stato

VENERDÌ 16 SETTEMBRE, alle ore 17,30, a Mestre Centro Culturale Candiani, la nostra coordinatrice Marina Maruzzi con una conferenza su “Gli italiani e il Crocifisso di Stato”.

Traendo spunto dalle belle e appassionate pagine del libro di Sergio Luzzato, Marina ripercorrerà la storia delle battaglie per la piena laicità dello Stato italiano intrapresa da privati cittadini, spesso appoggiati legalmente da UAAR, per bonificare gli spazi pubblici dai simboli religiosi.

Con cognizione storica verranno ripercorse non solo le tappe dei vari contenziosi, con una particolare attenzione per i singolari protagonisti, ma anche ricostruire le dinamiche politiche e sociali sottese a queste vicende.

Insomma un affresco di un’Italia, dal dopoguerra fino ai nostri giorni, sorprendentemente non così cattolica come appare, ma piuttosto succube dell’ingerenza del connubio religione-potere. Il crocifisso sui muri pubblici diviene così obbligato e ostentato svuotandosi della sua valenza più profondamente religiosa e acquisendo tutt’altra e secolarizzata funzione.

L’ingresso è libero.

 
SABATO E DOMENICA Uaar a MestREsiste!

UAAR a MestREsiste

a Forte Marghera con un banchetto informativo

Due giorni di musica, teatro, parole di Resistenza

Sabato 10 e domenica 11 settembre a Forte Marghera dalle ore 18.00

Il programma è ricco di iniziative proposte da molte realtà attive in città che sono accorse alla chiamata dell'ANPI che ha promosso l'iniziativa assieme a Luoghi Comuni, ControVento e Forte Carpenedo.

Una dimostrazione che Mestre Esiste e Resiste!      http://mestresiste.tumblr.com/

 
LUNEDI' LUNEDI' 12 SETTEMBRE A FAVARO, ore 18: PADRE PIO miliardi e miracoli

 

LUNEDÌ 12 SETTEMBRE, alle ore 18.00, in sede a Favaro in via Cima Rosetta 19, per una discussione su padre Pio presunto taumaturgo , che fu dichiarato santo nel 2002 dalla chiesa cattolica. Una figura molto controversa anche nello stesso ambiente religioso che più volte ha indagato sul fenomeno “miracoloso” delle stigmate. Quel che è certo è che migliaia di pellegrini e malati giungono ogni anno a San Giovanni Rotondo per il culto di uno dei personaggi più venerati d’Italia creando una sorta di turismo religioso, un business, che crea ricchezza avvalendosi anche di grandi lasciti e donazioni. Oggi la salma del santo giace nella cripta della nuova chiesa di Padre Pio, esposta al pubblico sotto un soffitto tutto ricoperto di foglia d’oro ricavato dalla fusione degli ex-voto donati da tanti fedeli negli anni. Soldi, fanatismo, superstizione e potere, ancora una volta si intrecciano sulle basi di una religione monoteista che al suo interno contempla una quantità svariata di veri e propri culti paralleli in funzione di interessi molto terreni.

 
SCIOPERO GENERALE: Sospesa riunione del 6 settembre

Attenzione, la Riunione di Circolo prevista per Martedì 6 settembre, presso la sede di Venezia in campo Margherita, alle ore 17,00 è stata sospesa a causa dello sciopero generale che coinvolgerà anche il trasporto pubblico.

A questo proposito  vi informiamo che una delegazione UAAR parteciperà alla manifestazione di Mestre, indetta dalla CGIL per martedì il 6 settembre, partenza alle ore 9.00 dall’inizio del Corso del Popolo, e servono tante persone per portare i gialli cartelli e gli slogan per informare i cittadini che basterebbe diminuire gli ingenti costi dellla chiesa cattolica a carico dello Stato italiano e i privilegi della casta clericale per risparmiare alcuni miliardi di euro all'anno!


 
Concorsi UAAR per l'estate

di Poesia scientifica e Fotografia online

foto

 

Fotografia
www.uaar.it/uaar/concorsofoto
In palio fantastici premi e la possibilità di vedere esposte le proprie opere in mostre nei Circoli UAAR italiani.
Con la collaborazione di Italo Zannier e del Gruppo Veneto del CICAP.

Poesia
www.uaar.it/uaar/concorsopoesia
La premiazione con la lettura delle opere si svolgerà presso il prestigioso Ateneo Veneto a Venezia durante il Darwin Day 2012.

 


 

Carta, penna e macchina fotografica in borsa, in valigia, nello zaino perché l’ispirazione può coglierti in ogni momento dell’estate.

Versi di poesia scientifica dopo aver assaporato un tramonto, un bagno, una vetta, la natura nei riflessi della propria intimità. Un’immagine da cogliere, la superstizione e l’illusione che si palesano in una tradizione paesana, un’icona, un paesaggio deturpato, una collana. Visioni d'insieme o dettagli di un’irrazionalità latente e, spesso fortemente limitante delle capacità critica , dell’uomo.

Manda i tuoi scritti, le tue foto, per partecipare ai più atei e agnostici concorsi del loro genere. I premi ci sono, le menzioni anche, ma soprattutto sarà grande la soddisfazione di unirti a tante persone che colgono, con la tua stessa sensibilità, l’evidenza del mondo.

Qui il link alla notizia sul sito UAAR Nazionale:
http://www.uaar.it/news/2011/05/12/nuove-edizioni-dei-concorsi-uaar-poesia-fotografia/

 
Solstizio d'Estate, Martedì 21, Riunione "in campo" Margherita

Martedì 21 giugno, a Venezia Campo Margherita ore 10-20, Solstizio d’Estate e Riunione plenaria del nostro Circolo all’aperto.

Un appuntamento , ” in campo”, oramai tradizionale nel giorno del solstizio d’estate, per concludere in atea compagnia questo primo semestre dell’anno, sorridere insieme ma anche chiacchierare di cose serie, come la programmazione delle prossime attività del Circolo e delle nostre idee su una società più giusta e più laica. Il nostro gazebo offrirà come sempre ai cittadini, i moscerini più curiosi, le informazioni sul testamento biologico, lo sbattezzo, la scuola e molto altro. Brindisi con spritz ateo più oliva agnostica e patatine razionaliste per tutti, on the road, all’aperto, in abbigliamento comodo…perché abbiamo ancora tanto da fare e da camminare!

Ti aspettiamo.

 
LA BABELE DI TREMONTI E IL CORAGGIO

Tre monti: “Questo è il m omento di fare le cose: se c’è la crisi ci vuole più coraggio”.

Oggi, 15 giugno,  i maggiori quotidiani si sono interessati alle dichiarazioni del ministro dell’Economia e delle Finanze relativamente alla possibilità di una riforma fiscale che diminuisca le aliquote irpef per un rilancio dell’economia italiana in affanno.

Una “torre di Babele” è stata definita da Tremonti la giungla di agevolazioni fiscali, detrazioni ed esenzioni.

Una giungla, che nel corso degli anni ha rattoppato le più che comprensibili esigenze di riequilibrio della pressione fiscale delle persone e delle famiglie in un sistema fiscale, e assistenziale, facilmente definibile malato di ingiustizia, ovvero di iniquità, evasioni e elusioni.

Riordinare e semplificare questo sistema appare più che doveroso anche perché la complessità delle norme non è sinonimo di democrazia, nel senso di comprensione condivisa delle possibilità di agevolazioni offerte,  e, soprattutto, della trasparenza dell’azione di politica economica dello Stato e del Governo.

La”giungla” da sfoltire, secondo il ministro, comprende 471 agevolazioni erogate attraverso l’Inps e le dichiarazioni dei redditi di cui i giornali danno in parte notizia: detrazioni per abbonamenti bus e metro, spese funebri, palestre, badanti, carichi familiari, spese mediche, mutui, affitti, ecc.

Tremonti vorrebbe anche “girare” alla gestione dell’Inps tutto ciò che è prettamente assistenziale sfoltendo così il sistema, complesso, delle dichiarazioni fiscali. Ciò gli consentirebbe di applicare tre sole aliquote fiscali (20, 30 e 40 per cento). Speriamo che ciò non significhi un aggravio delle casse dell’ente preposto alla previdenza e cioè alle pensioni dei lavoratori che già subisce pressioni pesanti dalle somme erogate per la cassa integrazione dei lavoratori stessi che, a volte, assumono l’aspetto più di salvataggi industriali che ripianano cattive gestioni amministrative, se non quando occultamento di profitti, più che di solidarietà sociale in senso stretto.

 

Ma, vengo al punto che vorrei qui evidenziare. Nella lista delle agevolazioni da ridurre per poter effettuare la diminuzione delle aliquote a “costo zero” per le indebitate casse dello Stato, almeno da quanto riferiscono i giornali, non compaiono le  consistenti agevolazioni, esenzioni ed erogazioni alla chiesa cattolica.

 
«InizioPrec.81828384858687888990Succ.Fine»

Pagina 82 di 99