Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

L'ONOREVOLE ANGELINA, UNA DONNA NELLE SPIRE DELLA POLITICA A MESTRE (come a Roma)

 

Proprio in questi giorni di fibrillazione politica nazionale, ti invitiamo alla visione di un film particolare, "L'onorevole Angelina" del regista Luigi Zampa (1947), con una grande interprete, Anna Magnani. Ti informiamo anche che la festa per la pausa estiva si terrà sabato 9 Giugno alle ore 12.00 a Forte  Carpenedo a Mestre, ed è il momento giusto per prenotare!

GIOVEDI' 31 MAGGIO, ore 17.30

presso la Sede Circolo UAAR a Mestre in via Napoli 49/A

Visione di alcune scene del Film "L'ONOREVOLE ANGELINA"

a cura di Cathia Vigato

Questa pellicola era stata scelta qualche mese fa per parlare della rappresentanza di genere alla luce della nuova composizione del Parlamento dopo le ultime elezioni, cioè se il Rosatellum avesse più o meno incentivato la presenza femminile in politica.

Il film narra la vicenda di Angelina, una donna, sposata, casalinga e madre di più figli in un sobborgo romano, alle prese con la miseria e la tormentata, per via degli approfittatori politici e dei "palazzinari", ricostruzione economica del nostro Paese dopo la guerra. Angelina alle ingiustizie non ci sta e si trova, a suo malgrado, nelle spire della politica a rapportarsi con uomini che si dimostrano meno etici di lei, popolana e molto attenta per necessità all'aspetto veniale ed economico delle situazioni. Lei comunque onorevole, i politici e i palazzinari, molto meno.

Oggi, ahi noi, è di tutta evidenza la disparità di genere nella situazione politica attuale che rappresenta voci, a parte l'eccezione Meloni e  Casellati, solo maschili. Come a dire che la situazione del film che vi proponiamo non è che sia poi così cambiata dopo più di 60 anni. C'è da godersi insomma solo la bella pellicola!

L'entrata è libera, il dibattito assicurato e a seguire, per chi lo vuole, la conviviale pizza del giovedì.

SABATO 9 GIUGNO DALLE ORE 12.00 AL FORTE CARPENEDO, A MESTRE, FESTA PAUSA ESTIVA del CIRCOLO, CON TANTI CONTENUTI E UNA SPECIALE ATEA PREMIAZIONE: PRENOTA ADESSO!

 

Cultura, con la presentazione del libro di Giovanni Gaetani appena pubblicato "Come se dio fosse Antani, Ateismo e filosofia senza supercazzole", ed. Nessun Dogma;  pranzo per cui il palato e la pancia  rimarranno soddisfatti; giochi divertenti, compagnia e tante chiacchiere e sorrisi; e infine una speciale premiazione annuale che potrebbe essere proprio per te! Non mancare! Prenota e chiama 3296354804 o scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Se hai difficoltà ad arrivare al Forte è previsto un aiuto dei soci AAA atei agnostici e automuniti :-)

 

 
UAAR VE - MESTRE 24 MAGGIO EPICURO SECONDA PARTE

GIOVEDI' 24 MAGGIO
alle ore 17,30

presso la sede del Circolo a MESTRE
in Via Napoli 49/A

EPICURO E LA FILOSOFIA DEL GIARDINO,
seconda parte

a cura di Maria Giacometti.

 

Per comprendere un grande filosofo che ha dato un contributo importante per la conoscenza scientifica del mondo, mettendo in discussione paure e dei in favore della libertà delle persone. La seconda lezione spiegherà il piacere e l'etica epicurea.

L'ingresso è libero.

 
22 MAGGIO 2018 - COMPLEANNO LEGGE 194 SULLA IVG

22 MAGGIO 2018:
BUON COMPLEANNO ALLA LEGGE 194 SULL’INTERRUZIONE DI GRAVIDANZA! Quarant’anni, e non sentirli… purtroppo!

La Legge 194 del 22 Maggio 1978, “Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza”, quarant’anni fa ha decriminalizzato e disciplinato le modalità di accesso all’aborto. Prima del 1978 l’aborto era un reato per le donne e per chi lo praticava (praticanti, ostetriche e medici), punibile con il carcere (art. 545 e seguenti del codice penale, abrogati dalla Legge 194).
Prima della Legge 194 gli aborti venivano praticati da migliaia di donne di nascosto, senza tutele, in condizioni igienico sanitarie pericolose, precarie e spesso costose, anche all’estero. Di aborto si moriva.

QUESTA LA PRIMA PARTE DEL VOLANTINO CHE DISTRIBUIREMO A VENEZIA E MESTRE MARTEDI' 22 MAGGIO

PER LEGGERE IL VOLANTINO COMPLETO CLICCA QUI

 
LE NOSTRE PROIEZIONI COME VARIE IMMAGINAZIONI SUL TEMA DELL'ESSERE SUPREMO. A VENEZIA

MERCOLEDI' 16 MAGGIO, ore 16.30 a VENEZIA presso Circolo Peroni

in  Campo s. Margherita VE Dorsoduro 3686

LE NOSTRE PROIEZIONI – "Le innumerevoli immaginazioni e rappresentazioni dell'Essere Supremo”

a cura di Giuseppe F. Merenda (psichiatra)

Eccoci all'appuntamento n.6 del Corso sui tempi e i modi della non credenza. Una lezione particolare in cui l'oggetto dell'indagine sono le elaborate, ma anche in qualche modo semplici e ataviche, rappresentazioni del "noi" per proiettarci oltre la difficile realtà del mondo concreto, riportate da uno specialista, uno psichiatra. Annotati l'orario anticipato dell'incontro alle 16.30 e non mancare  a questo interessante appuntamento.

A seguire cena alla Tecia Vegana a Venezia (ci sono ancora limitatissimi posti, se vuoi venire contattaci subito a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure al 3296354804).

Le proiezioni (grafiche) avvengono proiettando, su un sistema di piani perpendicolari tra loro i punti, le linee e le superfici che definiscono l'oggetto.

Le immaginazioni riguardano creazioni fantastiche, cioè il contrario della realtà, della verità e della concretezza.

Proiezioni e immaginazioni sono prodotti del nostro, molto materiale e influenzabile, cervello.

Quando l'Homo religiosus ha cominciato a immaginare l'Essere Creatore? Come ha intrapreso a raffigurarlo? Un excursus lungo i millenni dalle remotissime Veneri Paleolitiche all'attualissimo Grande Spaghetto.

 

 
MESTRE 12 MAGGIO - GAZEBO UAAR SU 8 e 5 X 1000 E TESTAMENTO BIOLOGICO

Riproponiamo a Mestre un gazebo con gli stessi temi di quello tenuto a Venezia il mese scorso (oggetto della foto qui a lato)

MESTRE - PIAZZA FERRETTO
sabato 12 maggio,  ore 15-18

GAZEBO su 8 e 5 x1000,
sul testamento biologico

e anche occasione per iscriversi o rinnovare l'adesione all'Uaar

l gazebo del Circolo, una simpatica occasione per parlare con i curiosi, i simpatizzanti e i soci e anche... con chi non condivide le nostre idee. Inviteremo le persone tutte a scegliere, quando presenteranno la dichiarazione dei redditi, in modo consapevole per l'otto e il cinque per mille e di vigilare affinché la loro scelta sia rispettata. Eh sì, perché non c'è solo l'iniquo meccanismo di divisione delle somme in favore della chiesa cattolica che ogni anno intasca 1 miliardo di euro!, ma nel recente passato c'è stato anche qualche caf e commercialista, diciamo... poco attento e molto orientato!

Beh, per l'OTTO PER MILLE, ricordati che si può scegliere anche per lo Stato che per legge deve devolvere tali somme per scopi sociali, assistenziali e calamità naturali;

Clicca qui per vedere il giallo pieghevole che distribuiremo :-)

A questo link trovi invece il sempre simpaticissimo video sull'argomento:
http://www.youtube.com/watch?v=o44loprfxKA

per il CINQUE PER MILLE ci sono molte associazioni meritevoli...e ci siamo anche noi che lo dedicheremo ad attività in favore della laicità in questo Paese così ancora fortemente influenzato dai privilegi della chiesa!
Per sostenerci: apponi la firma nel riquadro “Sostegno del volontariato, delle associazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c.1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997” e riporta il codice fiscale dell’UAAR 92051440284 nello spazio collocato subito sotto la firma.

Il Gazego sarà anche dedicato alle DAT: le Disposizioni Anticipate di Trattamento, o più comunemente TESTAMENTO BIOLOGICO. Ora che abbiamo una legge a livello nazionale, ti spiegheremo come muoverti qualora volessi usufruire anche tu di questo utile strumento di autodeterminazione.

 
UAAR VE - ATENEO 7 MAGGIO RICORDO DI CESARINA VIGHY

ATENEO VENETO

Venezia - Campo  San Fantin - Sala Tommaseo
in collaborazione con l’UAAR Circolo di Venezia

Lunedì 7 maggio 2018 - ore17.30
“L’ULTIMA ESTATE”
di Cesarina Vighy

Fazi editore

Premio Campiello Opera Prima 2009
Premio Cesare De Lollis 2009
Finalista Premio Strega 2009

Il ricordo della scrittrice veneziana e di suo padre
In occasione della nuova edizione del romanzo e la pubblicazione di poesie e altri testi inediti.

avv. Dino Vighy (1901 – 1978) presenza importante per la cultura veneziana, figura di spicco e sostenitore di iniziative sociali nella seconda metà del Novecento.

La conversazione su un caso letterario che ha fatto tanto parlare  e la memoria di  un periodo storico nella Venezia dal dopoguerra al Duemila

con: Luciana Boccardi - Franco Ferrari - Letizia Lanza - Vittorio Pierobon.

Letture: OTTAVIA PICCOLO

Presenta: Giovanna Pastega

Saranno presenti  la figlia di Cesarina Vighy Alice Di Stefano e l’editore Elido Fazi

L’ingresso è libero

 
UAAR VE - 26 aprile EPICURO, il filosofo della libertà dagli dei

ti invitiamo a una lezione, anzi due, su un filosofo antico che ha ancora qualcosa da insegnare e da dire anche nell'epoca contemporanea: Epicuro!

Giovedì 26 Aprile, alle  ore 17,30

presso la sede Uaar di MESTRE
in Via Napoli 49/A

EPICURO E LA FILOSOFIA DEL GIARDINO, prima parte

a cura di Maria Giacometti

Un grande filosofo dell’antichità ancora in grado di stupire per la sua capacità non solo di interpretare la realtà in modo razionale ma anche per le sue risolutive spiegazioni in favore delle donne e degli uomini del suo tempo, e valide anche qui e ora. Epicuro, che in un'epoca in cui la mitologia imperava, ha avuto il coraggio, derivato dalla razionalità del suo pensiero, di contrapporsi al sentire comune. Epicuro e il suo giardino, per coltivare menti felici di vivere insieme, compiutamente e con responsabilità. Epicuro e il suo pensiero osteggiato e così poco divulgato. Per fortuna che c'è Maria!

L'entrata è libera. Non perdertela.

La seconda lezione si terrà il 24 Maggio.

(Clicca sull'immagine se vuoi ingrandirla)

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 90