Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

UAAR VE - ED ECCOCI QUA A FESTEGGIARE IL XX SETTEMBRE

Ed eccoci qua a festeggiare il XX settembre...

in Riviera XX settembre a Mestre.

Basta poco, la simpatia delle nostre socie e soci, uno striscione, qualche cartello e l'immancabile spritz ateo e agnostico! Basta poco ma vogliamo di più: uno Stato libero da ingerenze religiose nella politica sociale per tutti i diritti civili, le scienze, le attese di futuro, che attendono la liberatoria da concezioni discriminatorie della realtà legate a concezioni oramai superate,  ma anche liberatoria dalla politica economica perché vogliamo abolire questo concordato fonte di innumerevoli costi per lo Stato (otto per mille, insegnanti di religione e molto altro, compreso il recupero artistico di tutto il patrimonio immobiliare dello stato dittatoriale del Vaticano) e di  privilegi per la chiesa cattolica. La fine dello Stato Pontificio di 150 anni fa, con la breccia di porta Pia, era un buon inizio...ma c'è molto che è stato dimenticato, come la nostra festa, e c'è qualcosa, tanto, e cioè uno Stato che non abbisogni della stampella religiosa per camminare, da attuare in fretta per il benessere di tutti!!!


Clicca sulla foto per ingrandirla.

Qui di seguito il link del nostro collegamento con l'Uaar nazionale

https://www.facebook.com/UAAR.it/videos/1087587318311312

 
UAAR VE - XX SETTEMBRE E' UNA FESTA ANCHE A VENEZIA MESTRE

DOMENICA 20 SETTEMBRE, ore 11,30-12,30,
a MESTRE inizio Riviera XX Settembre

IL XX SETTEMBRE E’ UNA FESTA! Per ricordare il 1870, a 150 anni dal Breccia di Porta Pia: fine dello Stato Pontificio e Unificazione d’Italia; una Festa Nazionale fino al 1930, quando è stata abolita da Mussolini a seguito dei Patti Lateranensi.

Per festeggiare ci troveremo in centro a Mestre, vicino alla piazza, inizio Riviera XX Settembre lato via Poerio, per una simpaticissima foto con le mascherine sotto il cartello via XX Settembre!

Dopo la foto, libero spritz anticoncordatario nelle vie del centro e per i più determinati pizza in simpatica compagnia – Per una migliore organizzazione annunciatevi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Nello stesso giorno a Roma ci sarà una manifestazione UAAR proprio davanti Porta Pia ore 17-19, dove si terrà lo spettacolo-reading "La caduta dei papi" musica e altro disponibile su Facebook e You tube dell'Uaar. Noi da Venezia-Mestre parteciperemo inviando le nostre foto del mattino!

Guarda la FOTO qui sopra che puoi ingrandire con clic ricavata di un analogo presidio di qualche anno fa,
e anche il VOLANTINO dedicato a questo Anniversario che metteremo a disposizione.

ANCORA, per approfondire l'argomento guarda i link del Comunicato Stampa dedicato alla Festa e i video con Piergiorgio Odifreddi, Carlo Rovelli e tante personalità che ci hanno affidato le loro parole:

https://blog.uaar.it/2020/09/14/settembre-1870-2020-150-anni-dalla-breccia-porta-pia-rovelli-odifreddi-guaiana-piazzoni-zan-tanti-altri-ricordano-anniversario-insieme-all-uaar/

https://uaar.it/150-anni-presa-di-roma.html

 
QUO VADIS, AIDA? PREMIO BRIAN- RESOCONTO GIURATI UAAR MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA 2020

LUNEDI' 14 SETTEMBRE, in sede a Venezia Campo Margherita 3686

dalle 18.00 alle 19.30 PREMIO BRIAN 2020 - 77° Mostra del cinema di Venezia:

Dopo il tavolo informativo sui 150 anni del XX settembre, breccia di Porta Pia e fine dello Stato Pontificio (16.30-18.00)

Resoconto dei Giurati UAAR sulla Mostra del Cinema di Venezia - Comunicazione delle motivazioni dell’attribuzione del premio al film prescelto e impressioni sugli altri film in concorso e, in generale, del clima culturale della mostra del cinema veneziana 2020.

Posti limitati per garantire la distanza tra le sedie: comunicate in anticipo la vostra presenza a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. grazie!

qui di seguito il Comunicato stampa UAAR della pellicola premiata:

 

Mostra del Cinema di Venezia: il premio Brian a “Quo vadis, Aida?”

Posted: 10 Sep 2020 07:32 AM PDT

Quo vadis, Aida? di Jasmila Žbanić è il film in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia insignito quest’anno del Premio Brian, assegnato fin dal 2006 dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) ed ufficialmente riconosciuto dalla Mostra.

«La protagonista, interpretata da Jasna Đuričić», spiega la giuria, «è laica, non è velata, ed è a tutti gli effetti la capofamiglia. Porta avanti un ruolo istituzionale, dismette i panni civili e milita. Tratteggia lei stessa il futuro della sua famiglia, nei tragici momenti della strage di Srebrenica. Personificazione del dolore causato dalla inumana quanto attualissima violenza dei conflitti etnico religiosi, Aida, donna oltre e sopra il suo stesso genere, donna laica schiacciata fra due mondi, in una narrazione straziante quanto serrata, ci permette comunque di sperare in un futuro migliore».

Il Premio Brian, dal nome del film satirico dei Monty Python Brian di Nazareth, viene conferito ogni anno alla pellicola che meglio evidenzia ed esalta «i valori del laicismo, cioè la razionalità, il rispetto dei diritti umani, la democrazia, il pluralismo, la valorizzazione delle individualità, le libertà di coscienza, di espressione e di ricerca, il principio di pari opportunità nelle istituzioni pubbliche per tutti i cittadini, senza le frequenti distinzioni basate sul sesso, sull’identità di genere, sull’orientamento sessuale, sulle concezioni filosofiche o religiose».

Vincitori delle passate edizioni del Premio Brian sono stati: nel 2006, Azul oscuro casi negro di Daniel Sanchez Arevalo; nel 2007, Le ragioni dell’aragosta di Sabina Guzzanti; nel 2008, Khastegi di Barman Motamedian; nel 2009, Lourdes di Jessica Hausner; nel 2010, I baci mai dati di Roberta Torre; nel 2011, Le Idi di Marzo di George Clooney; nel 2012, Bella addormentata di Marco Bellocchio; nel 2013, Philomena di Stephen Frears; nel 2014 Mita Tova di Tal Granit e Sharon Maymon; nel 2015 Spotlight di Tom McCarthy; nel 2016 La ragazza nel mondo di Marco Danieli; nel 2017 Les bienheureux di Sofia Djama; nel 2018 Sulla mia pelle di Alessio Cremonini; nel 2019 The perfect candidate di Haifaa Al Mansour.

La giuria è composta da Marcello Rinaldi (presidente) Maria Teresa Crisigiovanni, Micaela Grosso, Paolo Ferrarini, Adele Orioli.

Comunicato Stampa

 
UAAR VE - Lunedì 14 sett. Venezia tavolo informativo sul XX Settembre

LUNEDI' 14 SETTEMBRE, a VENEZIA davanti la sede UAAR di Campo Margherita (davanti la Farmacia)

dalle 16.00 alle 18.00,
TAVOLO INFORMATIVO ANTICONCORDATARIO


per ricordare la festa del XX Settembre, a 150 anni dal 20 settembre 1870 Breccia di Porta Pia e fine dello Stato Pontificio.

E anticipare la festa che faremo il 20 settembre a Mestre!


 
UAAR VE - Mestre 10 Sett - Covid raccontato dalla prima linea

Il Circolo si riavvia, e neppure tanto timidamente in questo Settembre, sempre nel segno della non credenza. Se vuoi puoi vedere comunque tutto il programma fino a dicembre sulla pagina che dedicata ai nostri appuntamenti.

Per questo primo mese di riavvio ti chiediamo la cortesia di avvisarci per tempo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. della tua presenza, magari non è necessario, ma ci spiacerebbe non poter fare accomodare qualcuno, e ricordati la mascherina.

GIOVEDI' 10 SETTEMBRE, ore 17.30 
a MESTRE Sede UAAR in Via Napoli 49/A

COVID 19: conoscenza, pragmatismo e ricerca, molto meglio di preghiera e fede.

L’esperienza cruda del covid, le riflessioni bioetiche ma anche personali,  raccontate da un medico dell’ospedale.
A cura di Igor Perhavec, in "prima linea" come anestesista rianimatore.

I posti saranno limitati per garantire la distanza nella nostra piccola sede: per una migliore organizzazione comunicate in anticipo la vostra presenza a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. grazie.

 
UN BUON NUOVO PROGRAMMA, BUON SOLSTIZIO E BUONE VACANZE A TUTTI

Dopo la chiusura forzata causa Covid-19, finalmente ci prepariamo alle vacanze vere all’aria aperta di una nuova Estate tutta ancora da scoprire. La sede del Circolo è stata chiusa per un po’ ma il lavoro non si è mai interrotto e così, in occasione degli auguri per il solstizio, ti proponiamo il nuovo e fresco programma – da settembre a dicembre – che trovi comodamente in questo link:
http://www.uaarvenezia.it/images/programma.pdf

Un modo per riavviarci nel futuro recuperando anche alcuni appuntamenti che erano stati sospesi con la pandemia, ma aggiungendo puri stimoli nuovi e abbondando, per quanto la stagione lo permetterà, con gli eventi all’aperto.

Ci troveremo sempre, e da settembre capiremo come organizzarci con “le distanze”, nella storica sede veneziana di Campo Margherita, e in quella di Mestre in via Napoli 49/a, luminosa e comoda (anche per i veneziani), ma anche nella capiente sala dell’Officina del Gusto di Mestre, e naturalmente ai nostri tavoli informativi nelle piazze che non hanno limiti di partecipazione. Per lo spazio del Gruppo di Via Piave auguriamo ai nostri amici che ci hanno sempre ospitato di trovare presto una bella e capiente sala per i loro -e i nostri- incontri.

Ecco un accenno gli eventi principali, lasciando spazio, per i particolari, alla tua curiosità.

A SETTEMBRE (come sempre) si inizia a Venezia con il Premio Brian assegnato dall’UAAR alla miglior pellicola della Mostra del Cinema di Venezia: sentiremo dai nostri giurati le novità sulla mostra e le motivazioni della designazione della pellicola scelta per il premio. Daremo poi risalto alla festa dimenticata del XX Settembre (Breccia di Porta Pia 1870), della quale quest’anno ricorre il 150° anniversario; infine, a Mestre, abbiamo organizzato un incontro con personale addetto alla sanità, e in particolare con un anestesista rianimatore, per ascoltare cosa è successo in prima linea durante la pandemia.

A OTTOBRE, a Venezia, parleremo dell’intrigante trama del film “Gola profonda”, e a Mestre di sano anti-antropocentrismo sull’Homo poco sapiens, “Ritratto impietoso di una specie vincente”, con un incontro tenuto dal grande appassionato naturalista divulgatore Michele Zanetti; infine concluderemo il mese in piazza all’aperto con il tavolo dedicato dello sbattezzo.

A NOVEMBRE, nel mese dedicato contro la violenza di genere, gazebo informativo a Venezia e proiezione del film “Dio è donna e si chiama Petrunya”; a Mestre denunceremo le “mani” sulle donne con una conferenza a cura di Nana Kadiatou operatrice sociale, contro l’infibulazione, una tragedia che coinvolge ancora migliaia di bambine e di donne anche in Italia.

A DICEMBRE ci avvieremo verso le feste a Mestre con un viaggio attraverso i luoghi e la pittura di Frida Kahlo; a Venezia invece faremo un incontro-dibattito sul rinnovamento della rivista dell’UAAR, dall’Ateo a Nessun Dogma, e la serata si concluderà con la cena di fine anno.

Non sapendo ancora come evolverà la nostra libertà di riunione nel tempo, verifica date e orari degli incontri venendo al circolo o chiamando il 331.1331225.

E allora ti aspettiamo in Settembre sempre liberi di non credere mascherati o no.

Un caro ateo o agnostico saluto e buona Estate dal Circolo UAAR di Venezia

 

ATTENZIONE: a luglio e agosto siamo in ferie ma la sede di Mestre potrebbe essere aperta i giovedì, a intermittenza... in base alla vostra nostra voglia di simpatica compagnia.

[La simpaticissima vignetta è di Maria Turchetto]

 
L'8 PER MILLE LO PAGHI COMUNQUE CHE (ALMENO) VADA ALLA SCUOLA

 

 

DISTRIBUZIONE DI UN VOLANTINO DEDICATO

ALL'8 PER MILLE PERCHE' LO PAGHI COMUNQUE CHE (ALMENO) VADA ALLA SCUOLA

PER I NOSTRI RAGAZZI, PER IL FUTURO DI TUTTI

Ripartiamo in città con un volantino sull'8 per mille, che distribuiremo insieme da metà Giugno, perché l’emergenza coronavirus - anche se non ce n'era bisogno-  ha evidenziato a molti che per affrontare le incognite della vita, anche le più drammatiche, valgono di più la conoscenza e la ricerca rispetto alla fede e alle preghiere. E allora puntiamo sugli adulti di domani, perché possano acquisire non solo la cultura ma anche un sistema di apprendimento, e di approccio alla vita, basato sulla razionalità, una finalità che deve essere garantita a tutti dalla scuola pubblica. Quest’anno, finalmente, l’8 per 1000 devoluto allo Stato può essere destinato ad uno scopo specifico e si può scegliere nella dichiarazione dei redditi, firmando l’apposito spazio, di imporre al Governo di utilizzare questa entrata per la ristrutturazione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici pubblici, cioè per il futuro di tutti.

E' importante! Scegliamo e firmiamo in dichiarazione perché i nostri soldi non vadano alla chiesa cattolica, che fa la parte del leone con più di 1 miliardo di euro di incassi ogni anno, per un iniquo meccanismo di suddivisione dell'8 per mille per cui la quota di chi non firma va in proporzione alla scelta effettuata dagli altri!

Se vuoi aiutarci a distribuire il volantino chiama  al 3311331225 o scrivi  a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Sempre liberi di non credere e di ripartire belli tonici, atei e agnostici!

 

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 100