Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti - Circolo di Venezia
Circolo UAAR di Venezia
  • SEDE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA, e indirizzo postale , via Napoli 49/a 30172 MESTRE
    aperta il giovedì dalle 17,00 alle 19,00, clicca qui per vedere la cartina
  • SEDE INCONTRI UAAR A VENEZIA, Dorsoduro 3687 (Campo Margherita) - 30123

INCONTRI SEMPRE APERTI ALLA CITTADINANZA,
per date vedi Programma qui in alto. Per informazioni 331 133 1225 (no sms) oppure venezia@uaar.it e per chiedere di ricevere le nostre news scrivici a info@uaarvenezia.it

 

UAAR VE sede MESTRE - 22 FEB 2018 CON CICAP PADOVA: DARWIN DAY, L'EVOLUZIONE FANTASTICA

GIOVEDI'  22 FEBBRAIO, ore 17.30 a MESTRE

SEDE UAAR in  Via Napoli 49/A

DARWIN DAY 2018: L'EVOLUZIONE FANTASTICA

"La criptozoologia: dalle sirene allo yeti, storie di animali misteriosi"
a cura di Lorenzo Rossi (divulgatore)
e Manuela Travaglio (naturalista)
del CICAP PADOVA

L'evoluzione darwiniana è un meccanismo complesso in cui un gran numero di variabili possono determinare delle specie viventi davvero curiose e impensabili. Forse è per questo motivo, oltre che per una profonda ignoranza,  che, meravigliato dalla varietà delle soluzioni approntate dalla natura, il genere umano ha immaginato l'esistenza di animali fantastici. Forse, invece, è stata la paura per situazioni non controllabili a creare mostri ai quali all'occorrenza scaricare le situazioni pericolose non affrontabili da un genere umano così poco attrezzato. O, ancora, è stato per quella necessità così naturale di non riuscire ad affrancarsi dal branco, ed ecco allora la creazione immaginaria di esseri animali, a volte solo per metà animali e per metà umani, temuti ed esaltati come dei.
Tutte queste immaginazioni hanno comunque alimentato superstizioni e false credenze. Di questo e molto altro ci parleranno i due relatori in un interessantissimo incontro!
Non mancare! L'ingresso è libero, seguirà aperitivo.
Il CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze, è un'organizzazione di volontari, scientifica ed educativa, che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze, del paranormale, dei misteri e dell'insolito.

 
UAAR VE - DARWIN DAY 16 feb. 2018 Ateneo Veneto

Si è svolto ieri un riuscitissimmo Dawin Day all'Ateneo Veneto di Venezia. La sala era al completo, solo posti in piedi.
250 ragazze e ragazzi di quattro licei veneziani (Foscarini, Marco Polo, Benedetti, Sarpi-Tommaseo, che ringraziamo), per un argomento di grande attualità e controverse riflessioni: la capacità dell'uomo di incidere anche sul suo genoma.

questi i titoli e le relazioni che trovate anche sulla LOCANDINA

 

Venerdì 16 Febbraio 10,00-13,00 a Venezia  presso l' Ateneo Veneto Campo San Fantin (a fianco della Fenice)

DARWIN DAY 2018 - X edizione

"L’uomo sta creando l’uomo. Le nuove frontiere per modificare il genoma"

Giornata di studio a cura del Circolo UAAR di Venezia, con la collaborazione dell’Ateneo Veneto, ed il patrocinio della Facoltà di Scienze UNIPD. Relazioni:
Piero Benedetti (Biologia Molecolare Università di Padova)
Introduzione alle nuove biotecnologie e al Sistema CRISPR - CAS 9

Anna Meldolesi (Specialista in Comunicazione scientifica)
E l'uomo creò l'uomo. CRISPR e la rivoluzione dell'editing genomico.

Luigi Perissinotto (Filosofo del linguaggio, Università Ca’ Foscari Venezia)
Problemi linguistici e morali nella Biologia contemporanea

 
UAAR SEDE DI MESTRE 14 FEB 2018 ESPROPRI ECCLESIASTICI

Per la Settimana Anticoncordataria (SAC)11 febbraio (1929 Concordato Mussolini) - 18 febbraio (1984 Concordato Craxi), quest'anno vi proponiamo:

MERCOLEDI' 14 FEBBRAIO A MESTRE,
ore 17.30  Sede Uaar Via Napoli 49/A

“Gli espropri ecclesiastici e la soppressione delle corporazioni religiose nella prima metà dell’ottocento fino al biennio 1866/67”
a cura di Gabriele Perin (laureato in storia).

Nella prima parte dell'interessante relazione verrà esposta l'applicazione in Italia della soppressione napoleonica delle corporazioni religiose; nella seconda parte verrà analizzata la politica ecclesiastica piemontese e quella dell'Italia Unita ricostruendo il percorso di due leggi importanti, quella del 1866 per la soppressione degli ordini e delle congregazioni religiose e quella del 1867 che dispose la confisca dei beni degli enti religiosi (asse ecclesiastico).

Leggi di Governi coraggiosi e determinati che hanno rivendicato il senso di laicità e di preminenza dello Stato sulla religione. Una storia poco conosciuta e gravida di conseguenze infide come il Concordato con la Chiesa Cattolica che appesantisce da anni le finanze italiane e le ingerenze in politica.

Nell’ultima parte della relazione verrà analizzato il caso di un’abbazia in provincia di Padova, l’abbazia benedettina di Santa Maria Assunta di Praglia per ripercorrerne la storia, dalla prima soppressione napoleonica alla presa di possesso da parte dell’Intendenza di finanza nel 1867.

L'ingresso è libero. Seguiranno alla relazione, visto che ci è stato comunicato che si entra nel ramadam cattolico (quaresima), brindisi e frittelle grasse per tutti ;-)

Clicca sull'immagine per ingrandire la locandina

 

 
UAAR VE - 3 E 4 FEBBRAIO CONTINUA IL PRESIDIO ANTIFASCISTA

DOPO IL 27 GENNAIO,
CONTINUA  SABATO 3 E DOMENICA 4 FEBBRAIO, IL PRESIDIO ANTIFASCISTA INSIEME ALL'ANPI E AD ALTRE ASSSOCIAZIONI E ORGANIZZAZIONI POLITICHE

PIAZZETTA COIN MESTRE ORE 10-17

questo il volantino condiviso che distribuiremo

ANCHE UAAR IN PIAZZA CONTRO IL FASCISMO E LE DITTATURE
Il Circolo Uaar di Venezia, interpretando con apprensione le attuali derive della società, plaude all’iniziativa “Mai più fascismi” messa in atto per il 27 gennaio e il 3-4 Febbraio dall’Anpi e dalle numerose associazioni civili e politiche firmatarie dell’Appello.
Non sono poche le battaglie condotte dal nostro Circolo in questi anni, spesso insieme all’Anpi, in nome della libertà, della resistenza e contro l’esercizio dell’arroganza.

Tra i valori dell’UAAR si annoverano infatti, fin dalla sua costituzione e nel solco dei principi della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, il rispetto dei diritti umani, la democrazia, il pluralismo, l’uguaglianza, la valorizzazione delle individualità, la libertà di coscienza, il principio di pari opportunità nelle istituzioni per tutti i cittadini, senza distinzioni basate sul sesso, sull’identità di genere, sull’orientamento sessuale, sulle concezioni filosofiche o religiose, sulle opinioni politiche, sulle condizioni personali e sociali.

UAAR intende per la sua specifica finalità contrastare l’autentico totalitarismo di chi si adopera per imporre per legge a tutti i cittadini i principi morali di una particolare concezione del mondo e i privilegi di pochi e vuole contribuire all’affermazione concreta del supremo principio costituzionale della laicità dello Stato, delle scuole pubbliche e delle istituzioni, e ottenere il riconoscimento della piena uguaglianza di fronte alla legge di tutti i cittadini indipendentemente dalle loro convinzioni filosofiche e religiose.

In particolare, UAAR persegue l’abolizione di ogni privilegio accordato, di diritto o di fatto, a qualsiasi religione e si fa  promotrice di numerose iniziative legali su diversi argomenti: dalla laicità della scuola ai simboli religiosi negli edifici pubblici, dal diritto al riconoscimento della propria identità non religiosa all’invadenza cattolica in RAI, senza dimenticare i diritti di chi non frequenta l’ora di religione. Tutte iniziative giunte alla Corte Costituzionale, in Cassazione e alla Corte Europea, e diverse di esse sono state coronate da successo.

Pensiamo che sia ancora possibile fermare il declino dell’Italia e che si possa costruire, insieme, una società che consenta a tutti i cittadini di essere realmente se stessi, convivendo pacificamente in un paese contraddistinto da un reale pluralismo e dal rispetto reciproco delle scelte individuali.

E’ per tutti questi motivi che il Circolo UAAR di Venezia è in Piazza democraticamente, contro il fascismo e le dittature,  con Anpi e le numerose e varie associazioni civili firmatarie dell’appello.

 
UAAR VE - giovedì 1 febbraio DARWIN 4a lezione non credenza a Venezia e sabato M. Cappato a Mestre

questo invito inaugura Febbraio con un appuntamento coinvolgente, una lezione su Charles Darwin alla quale seguiranno, nei prossimi giorni, ben due Darwin Day organizzati dal nostro Circolo (per i quali prepareremo una news dedicata).

Inoltre ti segnaliamo che Marco Cappato sarà a Mestre per la presentazione del suo libro “Credere, disobbedire, combattere”, Venerdì 2 Febbraio, alle ore 18.00, presso la Libreria Feltrinelli Centro Le Barche.

 

LE STRADE DELLA RAGIONE
I TEMPI E I MODI DELLA NON CREDENZA
GIOVEDI’ 1  FEBBRAIO, alle ore 17,30 a VENEZIA
Campo Margherita Dorsoduro 3686,
in collaborazione con il Circolo Culturale S. Margherita Paolo Peroni
DARWIN: UN RIBALTAMENTO DI VISUALE, L’UOMO E’ UN ANIMALE
A cura di Stefano Polizzi

Dire Darwin è come aprire gli occhi su un mondo tanto interessante quanto svelato. Le meraviglie tutte naturali frutto del caso e della necessità, liberate dal pesante fardello della creazione diretta di un dio, hanno riempito di innumerevoli possibilità e varietà quel che chiamiamo vita. Anche l’uomo e la donna, così affrancati, si sono ritrovati finalmente più liberi, molto meno soli e molto più responsabili nel viaggio mai convenzionale dell’evoluzione. Grazie Darwin.

Sempre libera di non credere e animale tra gli animali.
Cathiatea

 
ASSEMBLEA ANNUALE DEL CIRCOLO UAAR DI VENEZIA 23.01.2018

Martedì 23 gennaio ore 17,30-19,30 ci siamo riuniti nella nostra Assemblea Annuale convocata nella sede di Venezia Campo Margherita Dorsoduro 3687 per il resoconto di cosa abbiamo “combinato” nel 2017, di quante ancora ne vogliamo combinare in questo 2018 appena iniziato e per distribuirci i nostri ruoli interni.

Nella piccola stanza eravamo in 17 abbiamo dovuto aggiungere una panca centrale per stare tutti seduti. Dopo i saluti iniziali, e anche baci e abbracci per alcuni che si sono ritrovati dopo un pochino di tempo, e dopo alcuni minuti per chiacchiere amichevoli e rinnovi dell’iscrizione per l’occasione, abbiamo affrontato l’Ordine del giorno iniziando da bravi razionalisti (mah! :-) ) con la cassa, poi le iscrizioni, quindi il resoconto delle attività del 2017 e i programmi 2018.

E concludendo con l’elezione dei responsabili del circolo.
Elezione che si è svolta con molta semplicità anche perché, a dirla tutta, siamo tutti responsabili di questo bellissimo e vivo Circolo!

Praticamente è stato riconfermato l’Attivo di Circolo, con la sola staffetta del Cassiere. Questi i ruoli:


ORGANIZZAZIONE
Stefano P. (Coordinatore e Gruppo Giovani); Cathia V. (Vice Coordinatrice e Comunicazioni); Franco C. (Cassiere); Vittorio P. (Segretario);

REFERENTI
Dario D. T. e Claudia S. (Notiziario del circolo); Sandro S. e Mirco B. (Affissioni e Tavoli informativi); Gianni G. (biblioteca); Nicola C. (Informatica e Sito internet); Franco F. (Darwin Day e grandi eventi a Venezia); Enrico B. (rapporti con SVSN); Giovanni B. (Scuola); Giulio G. (Questioni giuridiche); Giuseppe F.M. (Questioni psicologiche-religiose).

Trovi un resoconto completo dell’Assemblea a questo indirizzo:
http://www.uaarvenezia.it/images/bilanci/2018_resoconto_ass_annuale.pdf

 
UAAR VE GIOVEDI' 25 GEN PRESENTAZ. LIBRO ANDAR PER FUNGHI ED INCONTRARE I SANTI E VICEVERSA

Vi invitiamo ad un appuntamento che riguarda uno scientifico quanto irriverente accostamento fra funghi e santi:

GIOVEDI’ 25 GENNAIO ore 17,30

In sede UAAR di Via Napoli 49/a Mestre
presentazione del libro

Andar per funghi e incontrare Santi e viceversa...

Storia di un viaggio dalle radici della Terra alle pendici del Cielo
degli autori (e “nostri” soci) Enrico Bizio e Giuseppe F. Merenda

Citiamo:
Dalla recensione di padre Maria Gustavo Dandolo della Confraternita Sopranazionale della Rinascita Carismatica dei Servitori del Cristo Riapparso:“…un’operazione sciagurata di due atei disperati nella vana ricerca della Verità, un’opera prima nella speranza che non ci debba essere una seconda, un libercolo miserabile da mettere senz’altro all’indice e anche al medio ….”
E dalla 4a di copertina
Cosa succede quando due iconoclasti e non credenti, uno appassionato di funghi e l’altro di santi si incontrano, si confrontano e decidono di mettere nero su bianco le loro idee? Succede che ne scaturisce una miscela tra il sacro e il profano, un mix irriverente fatto di leggende, tradizioni, culti, nomi dialettali e nomi scientifici. Non un saggio, ma un divertissement incollocabile dal punto di vista letterario, che mai si prende sul serio, anche quando affronta temi originali. Bersagli preferenziali della loro ironia sono l'ottusità e il conformismo, vizi comuni ai credenti e a molti “fungaroli”.

ENTRATA LIBERA
Per saperne di più sugli iconoclasti quanto non credenti autori clicca sulla figura qui sopra
.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 83